Torna Sana. Dal 9 all’11 ottobre a Bologna con appuntamenti in sicurezza

Si parte con “Rivoluzione Bio” e la fotografia di numeri e tendenze del settore

di Redazione


Torna il momento di confronto per il mondo del biologico e del naturale, con approfondimenti e lo sguardo alla ripartenza post Covid-19. La scena economica nazionale e internazionale è stata colpita, in maniera incisiva, dall’emergenza coronavirus. Emergenza che ha imposto un rallentamento, quando non uno stop, nelle attività delle imprese. Uno scenario che ha coinvolto anche il sistema fieristico che ha dovuto sospendere e riprogrammare gli appuntamenti in funzione del lockdown globale.

Con l’obiettivo di supportare la ripartenza, BolognaFiere ha messo a punto un protocollo con iniziative capaci di riavviare l’attività espositiva, in condizioni di totale sicurezza. Anche per il mondo del biologico e del naturale – che da oltre 30 anni vede a Bologna la piattaforma espositiva di riferimento – s’è sviluppato un progetto specifico di rilancio, a sostegno delle realtà del comparto. Da venerdì 9 a domenica 11 ottobre, Sana Restart sarà “una tre giorni studiata su misura per fare ripartire in totale sicurezza il business dopo la pandemia”, spiegano gli organizzatori. L’occasione di confronto da cui prenderà il via l’evento sarà la seconda edizione di “Rivoluzione Bio”, l’iniziativa lanciata nel 2019, che si ripropone quest’anno con una serie di tavoli tematici che vedranno gli interventi di esperti e protagonisti per gli ambiti di riferimento. “Rivoluzione Bio” è organizzata da BolognaFiere in collaborazione con FederBio/Assobio e sarà anche l’occasione per presentare l’Osservatorio Sana 2020: lo strumento che monitora e scatta la fotografia dei numeri chiave della filiera biologica, dalla produzione fino alle dimensioni del mercato.

Altri articoli

I numeri presentati da AssoBio su dati rilevati da Nomisma in occasione di Marca 2019, il Salone internazionale sui prodotti a Marca del distributore.

Il Salone internazionale del biologico e del naturale, che ospiterà mille espositori in 60 mila metri quadrati di area dedicata, si terrà a Bologna

Si riuniranno per la prima volta. Maria Grazia Mammuccini, presidente di FederBio: “Ormai non è solo un problema di mercato, ma di governo del terr

Presentato a Bologna, tanti i punti su cui poggiare lo sviluppo futuro del settore di Simonetta Lombardo Distintività, ovvero valorizzazione