La notizia

Solo il 2,9% dei finanziamenti della Pac premia il modello agricolo che abbatte l’impatto dei pesticidi, difende la fertilità del suolo, protegge il clima e la biodioversità.

Votata alla Camera la mozione bipartisan, frutto dell’impegno di tanti cittadini e del contributo di Cambia la terra: più controlli, meno chimica di sintesi e promozione del biologico.

La presa di posizione di un gruppo di ricercatori che, con studi e report alla mano, hanno voluto dimostrare la bontà dei campi liberi dalla chimica.

Mercato contro scienza? È questa la commedia che sta andando in scena, che ripropone la realtà con un’immagine rovesciata.

Montecitorio approva a larghissima maggioranza la legge che riconosce all’agricoltura biologica un ruolo importante nella difesa degli interessi dell’Italia.

Prima il biodinamico (stregoneria!), poi ora anche il biologico che – udite udite – inquinerebbe più dell’agricoltura che utilizza glifosato, clorpyrifos, metolaclor, triciclazolo, oxadiazon, terbutilazina.