Braccia rubate alla Formula 1? Non ancora

vettel

L’ex ferrarista Sebastian Vettel studia l’agricoltura biologica ed è diventato testimonial del progetto Bio Bienen Apfel per la protezione delle api

Braccia rubate alla Formula 1? Non ancora perché Sebastian Vettel, pilota di Formula 1, dopo le non esaltanti stagioni alla Ferrari, è ripartito alla guida dell’Aston Martin. Sono passati tre anni dall’8 aprile 2018, quando, sul circuito di Sakhir, Vettel conquistava la vittoria del Gran Premio del Bahrain, seconda gara del campionato. Oggi, riguardando quelle istantanee, sembra trascorsa un’era geologica.

La nuova passione

Pur con spostamenti limitati, contatti da evitare e routine da ridefinire, dovuti all’emergenza Covid dal febbraio 2020, il quattro volte campione del mondo non si è perso d’animo. Lo scorso 8 aprile, a Vienna, nel corso della sua elezione a testimonial del progetto Bio Bienen Apfel per la protezione delle api, ha rivelato alcuni dettagli circa la sua nuova passione nata proprio durante la pandemia.

“Durante il primo lockdown ho fatto uno stage in un’azienda agricola biologica”, ha dichiarato il pilota. “È un’idea che mi è nata osservando l’alimentazione. Mi sono chiesto cosa dovrei mangiare per vivere in modo più sano. Ti poni delle domande, e, alla fine, ti rendi conto che ogni verdura è diversa, e non tutte le mele hanno le stesse sostanze nutrienti. Così ho colto l’occasione per fare qualcosa di intelligente. È stato entusiasmante imparare dalla pratica e parlarne con chi se ne occupa tutti i giorni”. Un Vettel che ha coinvolto tutti: “Nella fattoria in Svizzera non ero solo, hanno partecipato anche le mie figlie e penso sia stato bello. Certo, però alla fine mi sono ritrovato solo con la vanga in mano…”

Creare spazi vitali per le api

L’iniziativa Bio Bienen Apfel, a cui ha aderito anche il tennista Dominic Thiem, è stata promossa per sensibilizzare il pubblico sull’importanza di creare spazi vitali per le api, in modo da permetterne il ripopolamento in alcune zone di Austria e Germania. “Bisogna essere preparati alle sfide del futuro e guardare con coraggio a nuovi orizzonti. Sostengo questo progetto Bio Bienen Apfel – ha affermato Vettel – perché sono convinto che tutti possano contribuire. Bisogna stabilizzare la popolazione delle api e aumentarla considerevolmente”.

 

 

 

 

 

 

Altri articoli

Quaranta Ong chiedono di agire subito per risolvere le disfunzioni dell’attuale sistema alimentare insostenibile e malato, messe in luce dall’emer

Michele Monetta, apicoltore e produttore biologico di olio e cereali in Basilicata, protagonista della quarta intervista di Restiamo in campo di Bar

I giardinieri della città hanno piantato 10 mila piantine di ortaggi, coltivate ​​senza pesticidi, per nutrire le famiglie messe in ginocchio dal

La celebrazione della Giornata della Terra - l'Earth Day - mette in luce, dagli allevamenti intensivi alla deforestazione, le “relazioni pericolose