Bruxelles ha rinnovato la licenza del glifosato per cinque anni. E, in risposta all’iniziativa dei cittadini europei che chiedeva il divieto subito, proporrà modifiche per migliorare la qualità e l’indipendenza delle valutazioni scientifiche. Gli equilibri sono stati spostati dal ministro dell’Agricoltura tedesco Christian Schmidt che ha votato a favore del rinnovo in contrasto con la linea del governo: “questo non corrispondeva alle direttive preparate dal governo”, ha dichiarato la cancelliera Angela Merkel. La coalizione italiana #Stopglifosato: una brutta pagina a Bruxelles, negato totalmente il principio di precauzione, il rinnovo una autentica truffa ai danni dei cittadini europei e dell’ambiente.