Api, appello all’europarlamento per il divieto totale dei neonicotinoidi

L’associazione Pollinins ha lanciato una petizione contro il drammatico calo delle popolazioni di api che minaccia tutto il nostro ecosistema e la nostra produzione alimentare


Un appello ai parlamentari europei per il divieto totale dei neonicotinoidi che minano la popolazione delle api. E’ stato lanciato dalla associazione Pollinins. L’appello invita i cittadini europei a sottoscrivere un inviato agli europarlamentari che il  23 gennaio sono stati chiamati a votare nella commissione AGRI sul progetto di relazione “Prospettive e sfide per il settore apicoltura dell’Unione europea”. Una opportunità di lavorare contro il drammatico calo delle popolazioni di api che minaccia tutto il nostro ecosistema e minaccia la nostra produzione alimentare. A tal proposito la deputata della commissione AGRI, Maria Lidia Senra Rodriguez MEP, ha presentato gli emendamenti 194, 195 e 394 proposto da Pollinis per consentire all’Europa di abbandonare il pesticida neonicotinoide, uno dei cause principali della mortalità delle api. Questi pesticidi, denunciati da un centinaio di studi scientifici, sono ancora commercializzati in Europa, indebolendo le colonie di api, distruggendo il loro sistema nervoso centrale e rendendole vulnerabili a malattie e parassiti. È inaccettabile che le api, e con esse il nostro cibo e la nostra salute, siano così messe a rischio per soddisfare gli interessi a breve termine di alcune aziende agrochimiche che fabbricano e vendono questi prodotti. Il link per firmare l’appello.

LEAVE YOUR COMMENTS